giovedì 28 luglio 2016

La Coca-Cola ed i suoi ingredienti

La Coca-Cola è una bevanda industriale analcolica di tipo soft drink. Il suo colore scuro è dovuto al colorante E 150d detto "caramello" presente in essa.
La bibita deve il suo nome al fatto che nella sua ricetta sono impiegati, tra le altre sostanze, estratti provenienti dalle noci di cola ed estratti dalle foglie della pianta di coca, questi ultimi privati delle sostanze tossiche.

Coca-Cola
Ingredienti:
- acqua
- zucchero
- anidride carbonica
- colorante E 150d
- acidificante acido fosforico
- aromi naturali (inclusa caffeina).
Coca-Cola Senza Caffeina
Ingredienti:
- acqua
- zucchero
- anidride carbonica
- colorante E 150d
- acidificante acido fosforico
- aromi naturali.
Coca-Cola Light
Ingredienti:
- acqua,
- anidride carbonica,
- colorante E 150d
- acidificante acido fosforico
- edulcoranti aspartame e acesulfame K
- aromi naturali (inclusa caffeina)
- correttore di acidità citrato trisodico.
CONTIENE UNA FONTE DI FENILALANINA
Senza zuccheri

Coca-Cola Zero
Ingredienti:
- acqua
- anidride carbonica
- colorante E 150d
- edulcoranti ciclammato di sodio
- acesulfame K e aspartame
- acidificante acido fosforico
- aromi naturali (inclusa caffeina)
- correttore di acidità citrato trisodico.
CONTIENE UNA FONTE DI FENILALANINA

Coca-Cola Life
Ingredienti:
- acqua
- zucchero
- anidride carbonica
- colorante E150d
- aromi naturali (inclusa caffeina)
- acidificante acido fosforico
- edulcorante glicosidi steviolici.


Immagini e testo tratti da
Wikipedia
http://www.coca-cola.it


Vediamo alcuni degli ingredienti presenti in queste bibite.

Colorante E150d è presente in tutti e 5 i tipi di Coca-Cola.
Colorante E150d (caramello solfito-ammoniacale), si ottiene mediante riscaldamento dei carboidrati in presenza di vari composti. E’ il caramello più usato (bibite,caramelle, ecc.).
Il gruppo di esperti scientifici sugli additivi alimentari e sulle fonti di nutrienti aggiunti agli alimenti (ANS) dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha valutato la sicurezza di questo colorante e ha stabilito una dose giornaliera accettabile (DGA, dose giornaliera accettabile, indica la quantità di sostanza che le persone possono consumare quotidianamente nell'arco della vita senza incorrere in gravi rischi per la salute) pari a 300 mg per kg di peso corporeo al giorno (mg/kg pc/giorno).
Testo tratto da EFSA

Quanto caramello ingurgitiamo?
Testo tratto da un articolo di Chiara Palmerini "Coloranti: dopo il caso Coca e Pepsi, ecco quanto bisogna assumerne per rischiare davvero" per Panorama
"Panorama" ha comunque chiesto agli esperti Efsa, sulla base del loro stesso dossier che fissa le dosi giornaliere accettabili, di calcolare se è possibile avvicinarsi o superare questa dose consumando alcuni dei prodotti più diffusi che contengono i coloranti caramello.
Mettiamo che un bambino e un adulto consumino: una lattina di cola, una porzione di dessert, un pacchetto di caramelle, uno di noccioline, una zuppa e due porzioni di pane contenenti il colorante. È possibile si arrivi a superare in questo modo la razione massima giornaliera? La risposta è sì. Un bambino di 20 chili che consumasse questi prodotti, introdurrebbe sulla base delle tabelle Efsa circa 15.500 milligrammi di colorante, superando così ampiamente la dose giornaliera accettabile, che sarebbe per lui di 6 mila milligrammi al giorno (300 milligrammi per chilo di peso).
Per un adulto di sessanta chili il limite non sarebbe superato (dato che la sua dose accettabile giornaliera è 18 mila milligrammi), ma ci andrebbe comunque vicino.
Gli esperti Efsa sottolineano che il calcolo è solo ipotetico, ed è basato sui valori massimi riportati dall'industria per i vari prodotti, e inoltre che la dose giornaliera non dannosa ha un ampio margine di sicurezza perché presuppone che il consumo di questi prodotti avvenga tutti I giorni."

Acidificante acido fosforico è presente in tutti e 5 i tipi di Coca-Cola.
L’acido fosforico è l’unico acido inorganico usato come acidificante e trova impiego come additivo nell'industria alimentare, in special modo nelle bevande gassate come correttore di acidità, sebbene sia oggetto di controversie in relazione ai suoi effetti sulla salute.
Si suppone che un consumo troppo elevato potrebbe provocare una carenza di calcio, e nei bambini soprattutto, ciò aumenta il rischio di rachitismo (osteoporosi negli adulti). Inoltre lo si trova nei cibi surgelati, nelle salse, nelle carni e nei prodotti a base di formaggio.
In campo medico è usato nell'odontoiatria come soluzione per pulire ed irruvidire la superficie dei denti, nelle zone in cui applicare otturazioni o apparecchi odontoiatrici. È anche usato in molti dentifrici o trattamenti di schiarimento dei denti.
In campo farmacologico è uno degli ingrediente dei farmaci anti-nausea.
Testo tratto da
http://www.chimicamo.org
http://www.allergie-intolleranze.it

Edulcoranti Aspartame e Acesulfame K sono presenti nella Coca-Cola Light e nella Coca-Cola Zero.
L'Aspartame è un edulcorante, dolcificante ed esaltatore di sapidità artificiale. È composto da due amminoacidi, l'acido aspartico e la fenilalanina, e l'estremità carbossilica della fenilalanina è esterificata con il metanolo.
L'aspartame è stato oggetto di numerose controversie. Diversi studi sull'aspartame in animali da laboratorio hanno evidenziato la comparsa di tumori a seguito dell'assunzione orale di questo dolcificante, ma nessuno studio ha dimostrato un rapporto causa-effetto tra questi fenomeni, né ha potuto definire il meccanismo d'azione della sua presunta tossicità.
Come  avviene per gli altri additivi, anche per l’aspartame esiste una dose giornaliera accettabile (Dga, espressa in mg/kg peso corporeo/giorno pari a 40 mg/kg/giorno definita diversi anni fa, prima ancora della costituzione dell’Efsa). Con un consumo entro questo valore non ci dovrebbero essere rischi per la salute, anche nei soggetti più vulnerabili.
Testo tratto da
https://it.wikipedia.org
https://www.efsa.europa.eu

L'Acesulfame K è un edulcorante artificiale, chiamato anche acesulfame potassico (K è il simbolo del potassio). È conosciuto anche come E950.
L'acesulfame K, un sale di potassio,Ha un potere dolcificante pari a 200 volte quello del saccarosio, uguale a quello dell'aspartame e pari a metà di quello della saccarina. Allo stesso modo della saccarina però ha un retrogusto amaro.
Come per gli altri additivi alimentari, l'acesulfame K è stato criticato per la possibile nocività, benché gli studi effettuati dimostrino il contrario.
Questa molecola sembra abbastanza sicura rispetto all'aspartame ma, dato che sono stati introdotti dei limiti nella sua assunzione si suggerisce in gravidanza, allattamento e nei bambini di farne un consumo limitato.
Testo tratto da
https://it.wikipedia.org
http://www.benessere360.com

Correttore di acidità Citrato Trisodico è presente nella Coca-Cola Light e nella Coca-Cola Zero.
Il citrato di sodio è usato come additivo alimentare, col numero E331, sia per dare il gusto acidulo che come conservante. È frequente il suo utilizzo in bevande gassate e in energy drink. È utilizzato per controllare l'acidità in dessert gelatinosi e può essere presente nei mini-contenitori di latte da aggiungere ai caffè. Come antiacido è presente in preparazioni da sciogliere in acqua, come l'Alka-Seltzer.
È usato in laboratorio, in soluzione al 4%, come anticoagulante, e per la conservazione delle sacche di sangue in quanto, come l'EDTA, sequestra gli ioni calcio. In medicina trova impiego come antiacido, grazie all'azione dello ione citrato il quale, derivando dall'acido debole acido citrico, bilancia il basso pH gastrico. A dosi elevate è altresì un blando purgante.
Testo tratto da https://it.wikipedia.org

Edulcoranti Ciclammato di Sodio è presente nella Coca-Cola Zero.
Il ciclamato (a volte erroneamente chiamato ciclammato) è un dolcificante artificiale a elevato potere edulcorante che viene spesso usato in associazione alla saccarina nella produzione di sciroppi semplici e sciroppi medicati dietetici o per diabetici.
Per ciclamato tout court s'intende il sale formato dall'acido ciclammico con sodio o calcio. Il suo potere dolcificante, da 30 a 50 volte superiore al saccarosio
Il ciclamato è stato sospettato di essere cancerogeno ad alte dosi, in base ad alcuni studi sui ratti. Numerosi studi, effettuati successivamente, tendono a dimostrare che questa cancerogenicità è specifica per il ratto, poiché questa specie animale metabolizza il ciclamato in modo diverso da come fa l'uomo. Benché la questione sia controversa, alcuni paesi, tra cui gli USA, hanno vietato l'uso alimentare del ciclamato. In Europa l'uso è consentito con restrizioni ed esclusioni.
Testo tratto da
https://it.wikipedia.org
http://www.ilfattoalimentare.it
http://www.farmacoecura.it



lunedì 25 aprile 2016

Fisher-Price Seggiolino Altalena Salvaspazio

Fisher-Price Seggiolino Altalena Salvaspazio
Altalena e Seggiolino. Calma e diverte. Ed è 2 in 1!

È un'altalena portatile a sei velocità con musica e suoni della natura rilassanti.
Ed è anche una sdraietta con vibrazioni calmanti con l'aggiunta di suoni e musica!
È il Seggiolino Altalena Salvaspazio - una doppia soluzione amatissima da mamme e bambini per rilassarsi, fare un sonnellino e giocare!
L'altalena-seggiolino si converte facilmente e rapidamente da altalena portatile a sdraietta fissa con vibrazioni calmanti per offrire a voi e al vostro bambino due opzioni di rilassamento diverse.
La tecnologia SmartSwing offre 6 diverse velocità di oscillazione da lento a veloce, così potrete trovare quella preferita dal vostro bambino.
L'altalena è dotata di un sensore per il peso (quindi non rallenterà con il crescere del bambino) - e si attiva senza bisogno della spinta!
Sia che il vostro bambino si diverta sull'altalena oppure sia seduto per giocare nella morbida sdraietta con sistema di bloccaggio a 5 punti e lavabile in lavatrice, due animali della foresta sospesi aiutano a intrattenere il bambino, incoraggiandolo a giocarci insieme e favorendo lo sviluppo delle capacità motorie. Inoltre, questo prodotto si chiude completamente per il trasporto con tanto di maniglia!

• Altalena portatile a 6 velocità
• Si converte facilmente in sdraietta fissa con vibrazioni calmanti
• 10 melodie e 2 suoni della natura calmanti
• Due simpatici amici della foresta sospesi
• Seduta comoda con morbida imbottitura lavabile in lavatrice
• Sistema di bloccaggio a 5 punti
• Piedini antiscivolo
• Tecnologia SmartSwing Fisher-Price
• Richiede 4 pile formato torcia D
• Fa parte della Collezione Cuccioli della Natura Fisher-Price

Usare dalla nascita fino a quando il bambino sarà in grado di scendere dal prodotto da solo.
Peso massimo: 9 kg

Foto e testo tratti da
http://www.fisher-price.com

Bright Starts Stazione gioco Sweet Safari Bounce-A-Round

Bright Starts Stazione gioco Sweet Safari Bounce-A-Round
  • Stazione gioco regolabile in altezza, si adatta all'altezza del bambino e cresce con lui.
  • Esclusivo piano molleggiato permette al bambino di saltare come con le molle.
  • IL sedile ruota a 360º permettendo al bambino di camminare attorno al tavolino.
  • Imbottitura del sedile lavabile in lavatrice.
Foto e testo tratti da
http://www.kidsii.com

Plasmon Latte Nutrimune 4 in Polvere

Plasmon Latte Nutrimune 4 in Polvere (da 2 anni)
Plasmon Nutrimune con l'esclusivo Latte Fermentato con Lactobacillus paracasei CBA L744 che unisce la delicata bontà del latte a:
  • calcio, che aiuta il corretto sviluppo delle ossa 
  • vitamine A, C e D, che contribuiscono al normale funzionamento del sistema immunitario
  • ferro, che contribuisce al corretto sviluppo intellettivo

Ingredienti (aggiornati al: 26-04-2016)
Latte parzialmente scremato (86%), Lattosio da latte, Maltodestrine, Latte scremato fermentato in polvere con Lactobacillus paracasei CBA L74 (2%), Olio di soia, Fruttosio, Sali minerali, Vitamine, Taurina, Vanillina, Emulsionante: Lecitina di soia.

Foto e testo tratti da
https://www.plasmon.it

NOTA BENE: L'elenco degli ingredienti, viene frequentemente aggiornato dai produttori, così come l'aspetto di etichette e confezioni. Per l'impossibilità di adeguarsi in tempo reale a tali aggiornamenti, le foto e le informazioni tecniche dei prodotti inseriti su ebmemo.it possono differire da quelle riportate in etichetta o in altro modo diffuse dalle aziende produttrici.

lunedì 7 settembre 2015

Posti da vedere a Roma: Villa Borghese

Il Parco di Villa Borghese,
uno dei più estesi di Roma, è delimitato da ben nove ingressi che ne consentono l’accesso dai quartieri centrali della città, Pinciano, Flaminio e Salario.
Il nome della villa deriva dalla prima residenza del Cardinal Scipione Borghese, il “Casino Nobile”, fatto edificare all'inizio del Seicento su progetto di Flaminio Ponzio e di Giovanni Vasanzio e trasformato nel Novecento in museo, una delle più prestigiose raccolte di opere d’arte dal XVI al XVIII secolo, con capolavori di artisti quali Raffaello, Tiziano, Caravaggio, Bernini e Canova.
Villa Borghese ospita numerosi edifici storici coevi, quali il Casino del Graziano, il Casino Giustiniani, l’Uccelliera e la Meridiana con i meravigliosi giardini segreti, ripristinati secondo l’originario assetto seicentesco; accoglie numerosi edifici neoclassici e ottocenteschi quali il Casino dell’Orologio, la Fortezzuola, l’ampio Giardino del Lago, ridisegnato e realizzato nel 1786 da Antonio Asprucci, caratterizzato da un romantico isolotto artificiale su cui domina il Tempietto di Esculapio, raggiungibile anche con brevi escursioni in barca.
La Villa è dotata di strutture per il tempo libero, il gioco, e la diffusione culturale: il Museo Canonica, casa-studio dall'artista Pietro Canonica, il Casino di Raffaello con una ludoteca per bimbi, la Casina delle Rose con la Casa del Cinema, l’eclettico giardino zoologico recentemente convertito in Bioparco, l’Aranciera trasformata nel nuovo Museo Carlo Bilotti con opere di arte contemporanea. In prossimità di Piazza di Siena, è stato allestito un ampio padiglione teatrale a pianta circolare, il Globe Theater, su modello dei teatri elisabettiani, associato alla programmazione shakespeariana.
















Dove si trova: Municipio II, quartiere Pinciano
Epoca: XVI - XX secolo
Estensione: 79 ettari
Ingressi: Via Aldrovandi, Via Raimondi (2 ingressi), Via Pinciana (2 ingressi), Piazzale San Paolo del Brasile, Piazzale Flaminio, Piazzale Cervantes, Piazzale Pablo Picasso (via di Valle Giulia).

Indirizzo: Via Aldrovandi, Via Raimondi (2 ingressi), Via Pinciana (2 ingressi), Piazzale San Paolo del Brasile, Piazzale Flaminio, Piazzale Cervantes
Orario: il parco è sempre aperto
Come arrivare: linea elettrica 116 ( percorso all'interno della Villa); bus 89, 490, 495, 160 (attraversano la Villa); bus 910, 52, 53, 628, 982, 223, 217 (strade adiacenti la Villa); tram 19, 3, 2; metro linea A (fermata Flaminio o Spagna); stazione F.S. - piazzale Flaminio (Roma- Viterbo)

Foto e testo tratti da
http://www.sovraintendenzaroma.it