venerdì 24 ottobre 2014

Le serrature a cilindro europeo

Le serrature a cilindro europeo sono l’evoluzione delle serrature a doppia mappa, ormai vulnerabile (i ladri usano il cosiddetto grimaldello bulgaro, che in pochi minuti apre la serratura senza lasciare tracce di effrazione).

Un cilindro europeo può essere aperto in diversi modi:
  1. Con una copia delle chiavi. La copia delle chiavi è facile quando la chiave ha un profilo standard, mentre è molto più difficile quando ha un profilo brevettato con duplicatura protetta da codice PIN: solo chi è in possesso del codice (che viene consegnato in busta sigillata) può fare una copia delle chiavi.
  2. Rompendolo. La rottura del cilindro può avvenire in due modi: facendo leva dall’esterno per spezzarlo in corrispondenza del nottolino (i ladri inseriscono un tubo sul cilindro che con un rapido movimento rotatorio viene letteralmente spaccato), dove il corpo è più debole oppure trapanandolo. Per evitare la prima tecnica è importante che il cilindro non sporga all’esterno, perché altrimenti può essere afferrato con un lungo tubo con cui si fa leva per spezzarlo ed estrarlo. Sempre per contrastare la rottura è bene scegliere cilindri che siano rinforzati nella zona critica e dotati di spine antitrapano e antisfilamento, e di un elemento ad U in acciaio inox per impedire l’estrazione del cilindro in caso di spezzatura per tentata effrazione. Per rafforzare il cilindro ed evitare che venga afferrato e spezzato è bene inoltre proteggerlo con una bocchetta di sicurezza Defender. Questo accessorio aumenta sensibilmente la sicurezza della porta: la particolare geometria a piani obliqui lo rende inafferrabile con qualsiasi attrezzo, ed essendo ricavato da un pieno in acciaio inox speciale temprato è difficilmente perforabile con il trapano.
  3. Aprendolo con destrezza (key bumping). L’apertura con destrezza è un pericolo che non va sottovalutato: ultimamente i ladri usano la tecnica del bumping, con la quale riescono ad aprire i cilindri europei con chiave punzonata dalla qualità non eccelsa. E’ quindi importante che tutti i materiali e le lavorazioni siano di prim’ordine, e che i pistoncini e contropistoncini siano in acciaio inox. Le chiavi piatte di qualità che hanno un numero maggiore di pistoncini rendono più difficile l’apertura con destrezza.
Ad oggi per avere la migliore protezione, basta installare una serratura per cilindro europeo anti-bumping, con trappola che in caso di manomissione ed estrazione forzata del cilindro va in blocco irreversibile e non ne permette l'apertura e un Defender Anti-shock.

Alcuni cilindri europei di massima sicurezza:
  • Cilindri anti estrazione ed anti manipolazione Winkhaus X-Tra XXT. Con duplicazione protetta e di massima riservatezza della chiavi.
  • Cilindri anti estrazione ed anti manipolazione Keso 4000s Omega. Con duplicazione protetta e di massima riservatezza della chiavi.





















Defender sagomati in maniera tale che il tubo non possa fare presa.
























Classi di sicurezza del cilindro europeo secondo la norma (UNI EN 1303:05)
1. Utilizzato da persone con conoscenza del metodo di utilizzo e con scarsa possibilità di uso improprio
a. una sola classe contraddistinta dal n° 1
2. Massima resistenza ottenibile al test di durata (100.000 cicli)
a. La Norma di riferimento prevede 3 gradi:
I. Grado 4 25000 cicli
II. Grado 5 50000 cicli
III. Grado 6 100000 cicli
3. Nessun requisito richiesto
4. Idoneo all’utilizzo su porte taglia fuoco/fumo
a. La Norma di riferimento prevede 2 gradi:
I. Grado 0 non adatto all’utilizzo su porte taglia fuoco/taglia fumo
II. Grado 1 adatto all’utilizzo su porte tagliafuoco/taglia fumo
5. Nessun requisito richiesto
6. Massima classificazione ottenibile, elevata resistenza alla corrosione (96h) e alla temperatura
a. La Norma di riferimento prevede 4 gradi:
I. Grado 0 nessun requisito di resistenza alla corrosione e alla temperatura
II. Grado A alta resistenza alla corrosione e nessun requisito di resistenza alla temperatura
III. Grado B nessun requisito di resistenza alla corrosione e resistenza alla temperatura da –20°C÷+80°C
IV. Grado C alta resistenza alla corrosione e alla temperatura da –20°C÷ +80°C
7. Massima classificazione ottenibile come requisiti di identificazione chiave.
a. La Norma di riferimento prevede 6 gradi:
I. Una delle caratteristiche è il numero di differenti combinazioni possibili che vanno da un minimo di 100 combinazioni
(grado 1) ad un
massimo di almeno 100000 (grado 6)
8. Massima classificazione ottenibile di resistenza alla foratura ed attacchi meccanici
a. La Norma di riferimento prevede 3 gradi:
I. Grado 0 nessun requisito di resistenza alla forature/attacchi meccanici
II. Grado 1 3/5 minuti di resistenza
III. Grado 2 5/10 minuti di resistenza
9. Resistenza al “PICKING” 
10. Resistenza al “BUMPING” 
11. Cilindri con sistema anti estrazione del barilotto, con rampa anti strappo o barilotto caricato dal lato interno del cilindro e fermato in battuta sul lato esterno, sistema privo di anelli di serraggio tradizionali vicini alla camma, automaticamente certificati al massimo grado del punto 8 di cui sopra.

I cilindri certificati resistenti al “BUMPING” riportano sull’etichetta la siglia “BKC”
I cilindri certificati resistenti a forature ed attacchi meccanici (punto 8.) hanno la sigla "SKG" dove i 3 gradi sono riportati dagli asterischi ( * SKG, ** SKG, *** SKG).

Testo ed immagini tratti da
http://www.cavalleroserramenti.it
http://casablindata.blogspot.it
http://www.mottura.it
http://serraturaeuropea.com
http://ariesassistenza.blogspot.it
http://www.winkhaus.eu

Links:

http://aips.it
AIPS (Associazione Installatori Professionali di Sicurezza) associazione priva di finalità di lucro che riunisce Aziende che si occupano prevalentemente di installazione e manutenzione di apparecchiature e sistemi di sicurezza.

http://www.ucct.it
UCCT (Unione Costruttori Chiusure Tecniche) Associazione italiana, fondata a Trento nel 1994, che raggruppa in “divisioni” distinte per attività i principali produttori di chiusure tecniche per l’edilizia.


http://www.ersi.it
ERSI (Esperti Riferme Serrature Italia) libera, autonoma e volontaria Associazione senza fini di lucro di persone che operano nei settori di attività che, in linea scientifica, tecnica e merceologica, riguardano le serrature e le riferme in genere, in ogni loro applicazione civile e industriale, in ogni aspetto di produzione e di utilizzo.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...